• La tela di Penelope

    L’archeologo Schliemann, dopo aver scoperto le rovine di Troia, si reca in Grecia, insieme alla moglie Sofia, per effettuare scavi nell’antica città di Micene. In questo magico posto effettua nuovi ritrovamenti e scopre tesori che renderanno la sua avventura archeologica unica nella storia. Lo affiancano i suoi fidati amici, cui si aggiunge una spericolata ragazzina, Zirl, che ne combina di tutti i colori. Tra assalti di banditi, una divertentissima (e altrettanto interessante) visita ad Atene, si svolge il racconto del viaggio di Ulisse. Questa volta è Sofia a narrare le avventure del grande eroe. E non si capisce se siano più affascinanti le vicende di Ulisse o quelle dello sconsiderato gruppo di protagonisti di questa storia.

    3,006,65
  • Lo spirito di Elena

    L’archeologo Schliemann, con la moglie Sofia, sta conducendo gli scavi che porteranno alla luce le rovine della leggendaria città di Troia. Gli è accanto la gigantesca cuoca col figlio Mark. Ma ecco che un nuovo personaggio viene ad animare la scena: una ragazza entra nella loro vita portandovi una ventata di novità. Tra un’avventura e l’altra il grande archeologo racconta la storia di Troia, con il rapimento di Elena, la guerra, gli atti eroici, le vicende degli dèi. Lo spirito di Elena sembra aleggiare su quel gruppo di personaggi stupendi; sarà lei a far scoppiare l’amore tra i due ragazzi? Sarà sempre lei a proteggerli da un destino che vorrebbe separarli?

    3,006,65
  • Ma… dov’è finito Ulisse?

    Perché L’Odissea? Perché è Storia. Perché è leggenda. Perché è avventura. Perché è un fantastico viaggio nei sentimenti, negli affetti, nei valori, nei vizi e nelle debolezze di un tempo lontanissimo ma attualissimo. Perché l’uomo, “dentro”, è sempre lo stesso. Allora come ora!
    Perché in rima? Perché la rima è ritmo, è musica. E la musica è come valvola di scarico, addolcente espressione dell’anima, e…”alleggerisce” tutto. Anche lo studio!
    Ulisse lascia Troia incendiata per tornare alla sua Itaca. Ma quante avventure, quanti pericoli! E quanti affetti!
    E ora… buona lettura! Imparare è anche sorridere, meravigliarsi!
    È studiare… senza accorgersi di farlo!

    3,006,65
  • Sotto il cielo di Roma

    Protagonista della storia è una simpatica gattina di nome Fabiola, nata fra i resti di antichi templi romani. Il suo spirito d’avventura e la sua attrazione per i monumenti e le bellezze della città, la spingono presto ad affrontare i pericoli del traffico urbano e a compiere, come una semplice turista, l’esplorazione di Roma. Così la coraggiosa gattina, mescolandosi alle numerose comitive di turisti, potrà scoprire e ammirare molte bellezze e opere d’arte della città eterna, conducendo con sé anche il lettore, che troverà nel testo le illustrazioni di alcuni fra i maggiori monumenti: il Colosseo, piazza di Spagna, le fontane di Trevi e dei Quattro Fiumi, vera passione della nostra gattina.
    Ma la vera e più grande scoperta della piccola gattina randagia sarà la conoscenza preziosa dell’AMICIZIA, che la accomuna al sentimento incancellabile proprio di ogni essere umano.

    5,235,50